"Grato, felice, doveroso". Questi gli aggettivi che sintetizzano al meglio quanto successo in questo fine settimana. Queste le parole di Nicolas Panizza, viceallenatore della Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo ed organizzatore, assieme ai centri polivalenti per diversamente abili "L'Ancora" di Lesina e "La Ninfea" di Apricena, della manifestazione sportiva "Amici A Spicchi", tenutasi, per l'appunto, nella vicina Lesina. "E' stata un'esperienza che è andata al di sopra di ogni aspettativa. Il nostro è un percorso che va avanti da ben tre anni, nel quale c'è stato e continua ad esserci un crescendo continuo, iniziando con un progetto scuola per l'integrazione tra ragazzi diversamente abili e normodotati, proseguita con la formazione de "L'Ancora" e de "La Ninfea" divenuti nel tempo due veri e propri team che hanno saputo conferire alle rispettive città un'esperienza sportiva che in questo ambito ancora mancava. Per la riuscita dell'esperimento devo i miei ringraziamenti, in primis, a mia moglie. Parlandone, è stata proprio lei a convincermi a dar forma ad un progetto di integrazione nelle scuole tra ragazzi diversamente abili e normodotati e di farlo scegliendo come anello di giuntura la mia passione, la pallacanestro. Da allenatore non posso che augurarmi di una crescita dei ragazzi, della mia crescita personale e, perché no,  di coinvolgere quante più realtà possibili permettendo un'ulteriore crescita del progetto tramite la formazione di una vera e propria realtà sportiva che sappia coinvolgere non soltanto le città di Lesina e di Apricena ma l'intera provincia di Foggia".

L'evento, a cui hanno preso parte anche i ragazzi della Progetto Cestistica che,"capeggiati" da coach Piersante prenderanno parte al campionato regionale Under 18 ha fatto "divertire e ha dato utili insegnamenti ai presenti" (cit. Goce Petrusevski),  a dimostrazione che il basket e lo sport in genere è in grado di prestarsi come un valido strumento per l'integrazione sociale, per la lotta contro i pregiudizi e per l'abbattimento dei muri dell'ignoranza, purtroppo, tuttora ancora in piedi.

Ester Presutto
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.