LNPFinalEight Match01Si avvicina sempre più la data di inizio delle Final Eight di Coppa Italia di categoria e noi dell’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo vogliamo prepararci per bene per arrivare informati e caldi all’evento. A partire da oggi, ogni settimana, vi presenteremo le squadre che vi parteciperanno, seguendo gli accoppiamenti di gioco determinati dalle posizioni in classifica a fine girone di andata.

Ecco la griglia delle “fantastiche otto“:

  • Baltur Cento (prima Girone B) – Pallacanestro Palestrina (seconda Girone D)
  • Basket Barcellona (prima Girone D) – Bakery Piacenza (seconda Girone B)
  • Paffoni Omegna (prima Girone A) – Amatori Pescara (seconda Girone C)
  • Allianz Pazienza San Severo (prima Girone C) – Basket Firenze (seconda Girone A).

Questa settimana vogliamo presentarvi la partita tra Baltur Cento e Pallacanestro Palestrina.

La Baltur Cento nasce nel 1964 col nome di Benedetto XIV, in onore del Papa a cui si deve l’elevazione di Cento a Città. Tra la fine degli anni ’90 ed il 2006 disputa ben 9 campionati in serie B mettendo sotto contratto giocatori importanti tra i quali ricordiamo Binelli e Generali e sfiorando la promozione in LegaDue per ben 4 volte, uscendo sconfitta per mano di Scafati, Bergamo, Ferrara e Castelletto Ticino. Successivamente si apre un periodo buio, che viene superato nel 2011 ripartendo dalla DNC. L’avventura in questa serie dura poco, perché il 18 giugno 2012 la società approda nuovamente in serie B e nella stessa stagione partecipa alla Final Eight di Coppa Italia classificandosi al secondo posto. Cento, dopo aver virato al primo posto a metà campionato, è attualmente ancora prima nel Girone B con 36 punti in diciannove gare disputate, con 6 lunghezze di vantaggio sulla Bakery Piacenza, sua immediata inseguitrice. Nell’ultimo incontro ha superato facilmente Bernareggio, imponendosi con il punteggio di 81-47. Allenata da Giovanni Benedetto, dispone di un roster importante tra cui ritroviamo l’ex giallonero Nelson Rizzitiello, lo scorso anno nelle fila di Montegranaro. Top scorer in assoluto Sebastian Vico con 257 punti in 18 partite, ma la migliore media è detenuta da Michele Benfatto (il capitano) con 15,1 punti in 15 partite, davanti proprio a Vico e a Nelson Rizzitiello, quest’ultimo con 12 punti in 18 incontri. Michele Benfatto vanta, inoltre, il quarto posto in classifica generale del girone B per media rimbalzi catturati  (ben 8). Carlo Cantone si colloca invece al secondo posto per numero di assist (5,5), sempre nel girone B. Finora il potenziale offensivo della Baltur dice 78,4 punti di media ad allacciata di scarpe, con 39,7 rimbalzi totali di cui 11,3 offensivi, mentre subisce mediamente 63,7 punti.

La CitySightseeing Palestrina  è stata fondata nel 1962, della sua storia si ricordano la vittoria nello spareggio a Rieti contro il Basket Todi per la promozione in serie C nel 1972, quella per l’accesso alle finali promozione al primo anno disputato in serie C, tenutosi sempre a Rieti, in cui ottenne la promozione in serie B superando Avellino e Brindisi e nonostante la sconfitta contro Viareggio. Stagione importante della storia dei verde-arancio è il 1974/1975 quando giocò la Poule finale a Genova per l’ammissione alla serie A , ma le sconfitte contro Livorno e Varese non le consentirono il salto di categoria. Nel 2014/2015 giunge prima nel girone C di serie B raggiungendo poi le semifinali dei playoff promozione; nello stesso anno disputa anche la semifinale di Coppa Italia di categoria. Squadra ben allenata da coach Gianluca Lulli che vede nel suo roster giocatori navigati quali Simone Gatti (ex Montegranaro e Campli), Njegos Visnjic (top scorer con 17,2 punti di media e 9,9 rimbalzi), Andrea Barsanti, Alessandro Paesano (64,8% da due punti e secondo posto assoluto nel girone) e Filippo Alessandri (terzo con 4,4 assist di media serviti nell’intero girone D). Quanto alle statistiche di squadra, Palestrina realizza  87,4 punti di media conditi da 35 rimbalzi e ne subisce 76.

Per consentire ai nostri lettori di vivere ancora più da vicino l’evento abbiamo sentito telefonicamente gli allenatori delle due squadre, che ringraziamo, insieme alle rispettive società di appartenenza, per la disponibilità:

D: Quanto è importante partecipare alle Final Eight di Coppa Italia e quanto è sentito l’evento nell’ambiente?

Coach Giovanni Benedetto (Cento): “E’ importante innanzi tutto perché ce la siamo meritata, nessuno ci ha regalato nulla, abbiamo fatto una faticaccia. Aggiungo che se San Severo non ha mai perso, noi abbiamo perso soltanto due punti per strada nel girone di andata, quindi il risultato raggiunto è frutto di sei mesi di lavoro (ci siamo radunati ad agosto). Ci arriviamo con la consapevolezza di affrontare una manifestazione che è un buon banco di prova per capire cosa potrà succedere tra qualche mese quando andremo a giocare i play off. E’ sicuramente un test probante in tale ottica”.

Coach Gianluca Lulli (Palestrina): “E’ sicuramente molto importante per la Città, per il nostro pubblico, per la squadra e lo staff. Quello raggiunto è un risultato che dà pregio al nostro lavoro, alla Città ed alla nostra società. Inutile dire che siamo soddisfatti del traguardo raggiunto e crediamo sia un appuntamento molto importante per portare in alto il nome di Palestrina in giro per l’Italia. Siamo orgogliosi ovviamente di essere tra le prime otto di serie B e ci auguriamo di portare con noi un seguito di tifosi a Fabriano per sostenerci”.

D: Che partita sarà quella del quarto di finale? Ce la descrive tecnicamente?

Coach Giovanni Benedetto: “Giochiamo contro quella che, per  la qualità ed esperienza dei giocatori, per la completezza e profondità del roster (non dimentichiamo che hanno otto senior che alternano) considero la migliore del girone D, anche se si sono classificati al secondo posto al giro di boa. Sarà una gara estremamente impegnativa per entrambe, in cui testeremo la qualità dell’una e dell’altra”.

Coach Gianluca Lulli: “Non ho ancora studiato Cento, però  la considero una delle tre migliori squadre dell’intera serie B. Credo che abbiano, sostanzialmente, uno dei migliori giocatori in circolazione che risponde al nome di Sebastian Vico, una squadra molto fisica e atletica, ben organizzata in difesa e con un attacco con più “punte”, con un centro dominante come Benfatto ed allenata molto bene da Giovanni Benedetto. Per noi sarà uno scoglio durissimo da affrontare”.

D: Un pronostico su chi vincerà...

Coach Giovanni Benedetto: “No, i pronostici li lasciamo agli altri, ci sono tanti non addetti ai lavori che si divertono a farne, ma non noi. Noi siamo gente che lavora e non abbiamo tempo per fare pronostici. Che vinca il migliore! Che vinca la squadra che in quel momento si troverà nelle migliori condizioni fisiche e al massimo sia tecnicamente che tatticamente”.

Coach Gianluca Lulli: “Posso dire un solo nome: secondo me Omegna. San Severo potrebbe incontrarla in semifinale, perché Omegna è dall’altra parte del tabellone. Potrebbe uscirne una bellissima sfida, anche perché Giorgio (Salvemini, ndr) è bravissimo”.

Alla prossima settimana con Basket Barcellona – Bakery Piacenza e... FORZA NERI!

Ferdinando Maggio
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

acapt 300x100giarnieri 300x100casalemarmi 300x100dyrectalab 300x100

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata