La Cestistica Città di San Severo prende atto, con dispiacere, dei provvedimenti disciplinari comminati dalla Federazione ad entrambe le squadre. La società vuole chiudere le polemiche che sicuramente sono andate oltre il voluto pertanto non avvierà alcuna azione. Ci sentiamo però in dovere di chiedere scusa al giocatore Yande Fall, quello che ha più sofferto e pagato per l'intera vicenda. Rispettiamo appieno la sua sensibilità e, a prescindere da cosa sia stato detto e sentito o meno, vogliamo esprimergli la nostra totale solidarietà e condannare ogni atto di razzismo o discriminazione. Invitiamo sin d'ora Yande ad un incontro chiarificatore e pacificatore durante la partita di ritorno a San Severo, ovviamente se lo riterrà opportuno.

Ai nostri tifosi, di cui confermiamo la non volontà di offendere alcuno, chiediamo di tenere sempre a mente che in campo ci sono delle persone, ognuna con la propria storia e non dei "nemici". Ogni parola detta ha un significato diverso a seconda di chi l'ascolta.

Nella certezza di poter archiviare quanto accaduto e di poter recuperare la giusta serenità auguriamo a Fall, alla società di Recanati e a tutti i tifosi buone festività.

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

 

acapt 300x100enoagrimmgiarnieri 300x100casalemarmi 300x100

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata