LOGO CESTISTICANon avremmo mai voluto tornare sul dopo partita Globo Campli – Allianz San Severo.

Ma visto che gli organismi preposti non hanno fatto chiarezza e, soprattutto, che la dirigenza della società Campli Basket inviata “la società di San Severo ad evitare di alzare un polverone sul nulla, perché aggressione non c'è stata”.

Per sgomberare ogni dubbio, chiariamo che riteniamo più che meritata la vittoria conseguita sul campo da parte della formazione farnese.

Dispiace evidenziare, però, che al termine della partita non è assolutamente vero che non è successo nulla.

Innanzitutto va detto che mentre la squadra stava rientrando negli spogliatoi, il giocatore Luca Marmugi è stato colpito al volto da diversi sputi, provenienti dal settore dei tifosi locali.

Mentre stava rientrando l’allenatore Piero Coen, alcuni spettatori locali si sono rivolti a lui con il gesto di invito ad andare via. Coen ha replicato con la mano rivolta verso il basso e aperta con quattro dita (il classico “quattro basso”), a significare che Campli resta quattro punti indietro in classifica, rispetto a San Severo.

“Un gesto immediatamente chiarito – dichiara Coen - con i dirigenti di Campli presenti nella zona degli spogliatoi”.

Proprio nella zona antistante gli spogliatoi, alcune persone riconducibili alla società, al servizio d’ordine e al servizio sanitario, hanno aggredito il dirigente accompagnatore Pino Sollazzo, lo stesso Coen e i giocatori Leonardo Ciribeni e ancora Marmugi.

Il tutto mentre gli arbitri erano già entrati nel proprio spogliatoio ma alla presenza del commissario, che stazionava nelle immediate vicinanze.

“Questi episodi sono lontani anni luce dal nostro modo di intendere lo sport – commenta il presidente Amerigo Ciavarella – noi a San Severo abbiamo istituito un dirigente addetto all’accoglienza della squadra ospite, che prende contatti già da almeno quattro/cinque giorni prima della partita, per mettersi a loro disposizione; e questo lo possono testimoniare anche i dirigenti di Campli, in occasione della partita di andata”.

La società tiene anche a smorzare anche ogni genere di illazione su coach Piero Coen.

“Il nostro allenatore – conclude Ciavarella – è uomo da grande spessore umano e sportivo; non permettiamo a nessuno che si infanghi la sua immagine”.

La vicenda Campli sta facendo passare in secondo piano l’impegno di questa sera, sul campo della DueEsse Martina Franca (ore 20,30), valida per la 22esima giornata del campionato.

San Severo, 18 Febbraio 2016

 

acapt 300x100enoagrimmgiarnieri 300x100casalemarmi 300x100dyrectalab 300x100

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata