Dai primi passi con la Cestistica fino ad arrivare al triplo ruolo: Vice Presidente, socio e sponsor. Nicola Biscotti, nel consueto ‘vis a vis’ ha risposto alle nostre domande con la sua solita chiarezza.

Partiamo dalle origini. Dal suo approccio con la Cestistica, dalle prime partnership fino ad arrivare ad oggi. 

“Partiamo, quindi, da ben sette anni fa! Quanti ricordi! Dalla Serie C alla Serie A2. Non potrò mai dimenticare le storiche promozioni, i record battuti nelle stagioni in B, i volti dei protagonisti, la gioia dei nostri tifosi e, perché no, anche le delusioni delle Final Four di Montecatini. Vedete, proprio quelle sconfitte hanno fatto scattare in tutta la società maggiore convinzione. Sapevamo che, al di la del traguardo sfiorato, la Serie A era il nostro obiettivo. Ci sono voluti sette lunghissimi anni, ma alla fine siamo qui e se i tifosi possono godersi lo spettacolo di questa categoria il merito è anche il nostro”.

Ora, Nicola Biscotti è contemporaneamente Vice Presidente, socio e sponsor. Un amore nei confronti del giallonero… totale!

“Sì, effettivamente il mio amore nei confronti della maglia giallonera, sebbene non sia un sanseverese, è spropositato e tale passione ha coinvolto anche mio figlio Pasquale e tutti miei collaboratori dell'azienda. Ho accettato la vice presidenza senza remore e con estrema soddisfazione, ma l’incarico sarebbe stato limitante. C’era bisogno di scendere, davvero, in campo mettendo a disposizione le mie risorse e la disponibilità economica della mia azienda. Ecco spiegati i motivi del nostro essere, contemporaneamente, soci e sponsor. Una scelta sicuramente non semplice da mantenere nel tempo per le palesi difficoltà, ma che rifarei altre mille volte!”   

I tifosi hanno apprezzato particolarmente il suo discorso di fine anno alla squadra circolato sui social. Segno di una dirigenza sempre vicina, soprattutto in momenti delicati come questi.

“A discapito di ciò che leggo ogni tanto sui giornali, posso affermare con assoluta certezza che la società guidata da Amerigo Ciavarella ha un rapporto quasi quotidiano con lo staff tecnico e tattico. Nessuno di noi vuole tirare i remi in barca né ha mai pensato di farlo! Con i ragazzi ci confrontiamo su tutto, c’è unità di intenti e quando arrivano le sconfitte è giusto analizzarle con tranquillità come avviene anche in famiglia. Questo siamo noi, una famiglia che ha il compito di essere unita sempre e di incoraggiarsi a vicenda”.

A proposito dei tifosi, cosa si devono aspettare per il nuovo anno?

“L’abbiamo sempre detto: la dirigenza, una buona dirigenza, è costantemente a lavoro per migliorare la propria squadra sebbene consapevoli che i nostri giocatori siano all’altezza dell’obiettivo stagionale: la salvezza. Si dimentica spesso che con coach Lino abbiamo avviato un percorso che mette al centro tanti giovani ed è abbastanza comprensibile avere degli incidenti di percorso utili a farli crescere. I tifosi stiano tranquilli! Siamo uomini di parola e ci salveremo! Loro, però, non smettano mai di star vicino alla squadra, di far sentire il proprio affetto anche da lontano e di sostenere, soprattutto quando si perde, la maglia giallonera!”

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account