2018-FinalFour-SanSevero-vs-Cento-01.jpgL'Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo non riesce a sfruttare la prima occasione utile per la conquista della serie A2. I neri, infatti, al termine di una partita vibrante e combattuta fino alla fine si sono dovuti arrendere alla Benedetto XIV Cento che è così la seconda squadra promossa dopo Piacenza, che ha sconfitto Cassino.

La cronaca: coach Salvemini manda in campo Bottioni, Ciribeni, Di Donato, Scarponi e Rezzano; coach Benedetto risponde con Vico, D'Alessandro, Rizzitiello, Pasqualin e Piunti. Inizio di partita di marca Allianz Pazienza, con Cento che subisce le penetrazioni di capitan Ciribeni, ma ci mettono poco gli uomini di coach Giovanni Benedetto a trovare le contromisure e a prendere in mano le redini dell'incontro. Il primo canestro della partita lo realizza Ciribeni su assist di Bottioni dopo oltre un minuto di gioco e la coppia replica dopo 20 secondi per lo 0-4 al 2'. Ancora il capitano giallonero mette a canestro il 0-6, mentre Nelson Rizzitiello sblocca il punteggio per Cento. Piunti al 4' impatta da sotto ben imbeccato da Vico (8-8), ma Rezzano piazza la prima tripla dell'incontro imitato subito dopo da D'Alessandro per l'11-11. Partita intensissima con uno show dall'arco tra Rezzano e Rizzitiello con Cento che mette il muso davanti (18-14 al 7'). Nel finale di frazione la squadra emiliana allunga chiudendola sul punteggio di 22-16. Dopo oltre un minuto nel secondo quarto Chiera realizza il +8 e Cantone dall'arco porta il punteggio sul 27-16 al 12'.

Dopo 5 minuti giocati nel secondo mini tempo San Severo non ha ancora messo a segno alcun canestro, mentre Cento ha realizzato 7 punti portandosi a condurre sul 29-16 con Giorgio Salvemini che chiama il minuto di sospensione. Dopo il timeout è Rezzano a sbloccare il punteggio per i neri (29-18). Ancora Rezzano trova la tripla del 31-21 e contribuisce a recuperare un pallone in difesa costringendo coach Benedetto a spezzare l'inerzia di San Severo chiamando timeout. Nel secondo periodo prevalgono decisamente le difese e i neri non trovano il canestro neanche dalla lunetta con Bottioni che fa 0/2. Chiera su assist di Pasqualin trova il +12 per i suoi, mentre Scarponi dalla linea della carità fa 2/2 per il 33-23. La tripla di Rizzitiello e i due tiri liberi di Di Donato mandano le squadre al riposo lungo sul 36-25.

Al rientro dagli spogliatoi è D'Alessandro dopo un minuto a trovare la via del canestro seguito da Rezzano per il 38-27. Attacchi bloccati, ma Scarponi al 24' mette due bombe di fila che valgono il 43-33. Al minuto 26 è ancora Scarponi dall'angolo a mettere la tripla che riporta il divario al di sotto della doppia cifra (45-37). Un fallo tecnico fischiato alla difesa centese manda in lunetta Ciribeni che non sbaglia (45-40 al 27') e sull'azione seguente Bottioni conquista due liberi che inducono la panchina di Cento a chiamare nuovamente timeout. Il numero 6 dalla lunetta è inesorabile e nell'azione successiva Di Donato con un gioco da tre impatta (45-45). La partita è vibrante, Chiera dall'arco riporta i biancorossi in vantaggio, ma Di Bonaventura da sotto e Rezzano dall'arco regalano il momentaneo vantaggio ai neri (48-50). Ancora Rezzano, questa volta da sotto, su assist di Bottioni, chiude la terza frazione sul 50-52.

Nell'ultimo periodo Ciribeni, dopo oltre un minuto di gioco, trova la tripla del 50-55 che fa esplodere di gioia i tifosi gialloneri. Due errori consecutivi in attacco consentono però a Cento di riagguantare prima la parità, grazie al tiro dall'arco di Rizzitiello, e poi di portarsi in vantaggio sul 57-55 con Fioravanti al 35'. Le difese sono brave a tenere a debita distanza gli attacchi ed il punteggio non si muove per circa 3 minuti quando Rizzitiello, ancora lui, trova il canestro del 59-55. Bottioni al 39' in penetrazione accorcia sul -2, ma Ciribeni commette il fallo che manda in lunetta Pasqualin: 1/2 per lui e punteggio sul 60-57. Ultimi 30" al cardiopalma con San Severo che ricorre al fallo tattico, ma un "chirurgico" Chiera non sbaglia dalla lunetta decretando di fatto la fine della partita che si chiude in favore di Cento con il punteggio di 65-58.

Nulla è perduto però, perchè già questa sera alle ore 18:00 c'è il match contro la BPC Virtus Cassino che decreterà la terza promossa in A2, partita che i neri affronteranno con la consapevolezza di avere tutti i mezzi per guadagnarsi una meritata promozione.

Il tabellino

Baltur Cento - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 65-58 (22-16, 14-9, 14-27, 15-6)

Baltur Cento: Nelson Rizzitiello 17 (4/9, 3/6), Adrian Chiera 13 (3/7, 1/4), Giorgio Piunti 10 (5/7, 0/0), Carlo Cantone 8 (1/4, 2/2), Lorenzo D'Alessandro 7 (2/3, 1/1), Marco Pasqualin 5 (2/3, 0/0), Sebastian Vico 3 (0/6, 0/2), Matteo Fioravanti 2 (1/2, 0/4), Adama Ba 0 (0/0, 0/0), Nicola Mastrangelo 0 (0/0, 0/0), Andrea Graziani 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giovanni Benedetto

Tiri liberi: 8 / 12 - Rimbalzi: 37 3 + 34 (Adrian Chiera 9) - Assist: 10 (Marco Pasqualin 4)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 21 (4/8, 4/11), Ivan Scarponi 11 (0/1, 3/12), Leonardo Ciribeni 10 (3/8, 1/4), Riccardo Bottioni 7 (2/7, 0/3), Emidio Di Donato 5 (1/4, 0/2), Giorgio Di Bonaventura 2 (1/3, 0/0), Antonio Fabrizio Smorto 2 (1/2, 0/1), Riccardo Malagoli 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Ventrone 0 (0/0, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Iannelli 0 (0/0, 0/0), Levan Babilodze 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 10 / 16 - Rimbalzi: 39 11 + 28 (Riccardo Bottioni 13) - Assist: 13 (Riccardo Bottioni 9)

Ferdinando Maggio
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

 

acapt 300x100enoagrimm

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata