Squadra. Non si può definire diversamente l’Allianz Pazienza dopo la vittoria sulla Tramec Cento per 76–75 al termine di una partita che, negli ultimi secondi, ha lasciato col pathos tutti i tifosi sanseveresi, nessuno escluso. Alla vigilia del match, i gialloneri si presentavano privi di un giocatore importante ma non di certo senza idee e voglia di fare bene. E così è stato. Sin da subito. La Cestistica è entrata benissimo in partita, ha sofferto nei minuti centrali del primo quarto ed iniziali del secondo ma poi l’ha ribaltata con coraggio ed organizzazione. Nel secondo quarto ha mantenuto alta l’aggressività per poi perdere la lucidità soltanto negli ultimi e folli secondi finali quando, complice anche l’orgoglio di Cento, l’Allianz ha sofferto tanto. Ma forse doveva andare così, come meglio non si poteva: con la vittoria. I due punti, tra l’altro, arrivano su un parquet – lo raccontano i risultati e la classifica di Cento – difficilissimo per qualsiasi altro roster e ciò significa che il successo ha un peso specifico elevatissimo. Così come elevatissimi, entrando nel dettaglio, sono stati i rendimenti di Samule Moretti 14, Lorenzo Tortù 9, del combattente Matteo Piccoli, di Sabatino un under che oggi aveva le redini del gioco dell’Allianz o i ‘mattoncini’ di Petrushevski, Bertini e Berra entrati col giusto approccio. Un capitolo a parte dovremmo aprirlo per Ty Sabin, ma sarebbe riduttivo. Dell’americano parlano i numeri: 27 totali, 5/7 da tre, 6/8 da due, 4 assist ed una gara condotta con grande, enorme personalità. E poco importa se alla fine i due tiri dalla lunetta hanno compromesso le coronarie dei tifosi perché una prestazione come quella odierna merita solo tanti applausi. Nel complesso, brava la squadra. Tutta. Senza esclusioni.

Si dice sempre che le difficoltà nella vita aiutino a crescere e si ritorna a San Severo proprio così: cresciuti e consapevoli. “Benedetto”, dunque, sia l’ostacolo e “benedetta” la vittoria che, restando in tema, arriva come manna dal cielo.

LA GARA – Coach Matteo Mecacci manda in campo Tommasini, James, Dellosto, Barnes e Zilli mentre l’ex Bechi schiera Sabatino, Sabin, Tortù, Serpilli e Moretti. Pronti, via! Moretti salta più di Zilli, palla a Sabatino, assist per Sabin e prima tripla della serata. Alla ‘bomba’ dell’americano risponde solo Tommasini, ma è ancora l’Allianz Pazienza che difende, attacca e produce. Mecacci vede la Tramec in difficoltà, al netto del -8 e dei quattro falli di squadra e, così, chiama sospensione. Dopo le parole dell’allenatore, i padroni di casa piazzano un 7-0 e si riportano nuovamente in partita. La Cestistica, invece, perde la lucidità anche e soprattutto per i due falli fischiati a Sabin, costretto alla panchina. 17 – 17 il parziale. Un dato da entrambi i lati: due canestri sul fil di sirena per Cento, mentre coach Luca Bechi dovrà ponderare l’ingresso in campo di Tommaso De Gregori al suo terzo fallo personale. A due secondi dalla fine del possesso e ad inizio di secondo quarto, Moreno insacca un tiro da tre punti e nell’azione successiva accade la medesima situazione ma con protagonista Berti, a dimostrazione di quanto la Benedetto sia estremamente pericolosa e allo stesso tempo quanto i Neri siano distratti. Bechi richiama all’ordine i suoi uomini tuttavia, tranne la tripla ancora una volta di Sabin, è sempre Berti a penetrare indisturbato in area avversaria ed il divario aumenta. La partita viaggia a corrente alternata e, dopo le belle azioni orchestrate dai biancorossi, è San Severo a salire in cattedra fino alla fine di quarto anche grazie ai canestri di Samuele Moretti; ed il parziale ‘sorride’ all’Allianz: Da segnalare anche la bella realizzazione da lontanissimo di Goce Petrushevski, entrato col giusto approccio. Ty Sabin: al ritorno sul parquet è lui il protagonista del match con due triple consecutive; ma si potrebbe dire lo stesso anche di Samuele Moretti o, in generale, di tutta la Cestistica (oggi più gialla che nera). Il timeout sul 46 – 52 chiamato da Mecacci sintetizza un terzo quarto a ritmi altissimi per i sanseveresi, anche se c’è da continuare a spingere sull’acceleratore perché la Benedetto ha energie e qualità. Per ora, nulla da eccepire alla formazione di Bechi. Assolutamente nulla. 52 – 60 il terzo parziale. L’ultimo quarto si apre così: due falli fischiati a Cento, conclusione vincente di Berra da tre e sospensione di Mecacci. Sebbene il punteggio sia abbondantemente ancora dalla parte dell’Allianz Pazienza, Sabin e soci non possono esultare appurato l’orgoglio dei romagnoli che non hanno nessuna intenzione di perdere i due punti finali, ma deve fare i conti con l’americano maglia numero 12 giallogranta, mattatore assoluto. Assoluto. La gara oscilla tra momenti di up e down da entrambi i lati e si accende improvvisamente negli ultimi istanti dove succede letteralmente di tutto. Poteva vincerla Cento, poteva fare lo stesso San Severo. Alla fine però, con un bel po' di pathos, sono gli ospiti a sorridere. Vince (e convince) l’Allianz Pazienza. Il punteggio sul tabellone: 75 – 76.

PROSSIMO APPUNTAMENTO – Si gioca in casa la prossima gara: domenica 21 novembre ore 18 contro la Benacquista Latina.

IL TABELLINO – Tramec Cento - Allianz Pazienza San Severo 75-76 (17-17, 21-23, 14-20, 23-16)

Tramec Cento: Christian James 21 (5/8, 2/6), Auston Barnes 15 (5/7, 1/5), Giovanni Tomassini 13 (5/6, 1/4), Yankiel Moreno 9 (1/2, 2/3), Giacomo Zilli 6 (2/5, 0/0), Matteo Berti 6 (3/4, 0/0), Giovanni Gasparin 4 (2/4, 0/2), Nicolo Dellosto 1 (0/0, 0/0), Alex Ranuzzi 0 (0/1, 0/2), Arcangelo Guastamacchia 0 (0/0, 0/0), Marco antonio Re 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 18 - Rimbalzi: 32 5 + 27 (Auston Barnes 9) - Assist: 18 (Giovanni Gasparin 7) Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 27 (6/8, 5/7), Samuele Moretti 14 (7/9, 0/0), Lorenzo Tortu 9 (2/4, 1/5), Antonino Sabatino 6 (1/2, 1/1), Gabriele Berra 6 (1/2, 1/4), Goce Petrushevski 5 (1/1, 1/2), Alessandro Bertini 3 (0/1, 1/1), Tommaso De gregori 3 (1/3, 0/0), Michele Serpilli 2 (1/4, 0/2), Matteo Piccoli 1 (0/1, 0/3), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 16 - Rimbalzi: 28 5 + 23 (Samuele Moretti 9) - Assist: 19 (Ty Sabin, Samuele Moretti 4)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo




 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account