Nella famosa notte di Halloween, è la Top Secret Ferrara a fare lo “scherzetto” all’Allianz Pazienza Cestistica San Severo; al termine della quinta gara di Serie A2 Hold Wild West il punteggio sul tabellone finale recita: 77 padroni di casa – 59 ospiti. I Neri hanno iniziato il match con un approccio non propriamente in stile Cestistica mentre dal canto suo Ferrara con Pacher 17, Petrovic 16 e Vildera 13, già dal primo tempo, ha azzannato la gara approfittando del momento di impasse di Deshields e soci per poi aumentare sempre di più il solco fino alla sirena conclusiva. Al netto della vittoria conquistata dagli estensi, a cui vanno i complimenti per aver giocato una partita con carattere, diligenza ed aggressività e per aver vinto la seconda partita di stagione, gli uomini di Bechi, tranne il puntualissimo rendimento di Tortù MVP della partita con 22 punti ed il buono score di Sabin 12, pagano un’ opaca prestazione dell’americano Deshields anche se tutto il difensivo e offensivo collettivo - concetto chiaro e sempre presente nelle dichiarazioni del coach - è venuto meno certamente per meriti altrui ma anche per demeriti gialloneri.

La sconfitta contro una realtà importante nel campionato di Serie A2 come Ferrara, che aveva un’esigenza vitale di due punti, non deve scalfire il cammino dell’Allianz o alimentare pessimismi.  La squadra segue il proprio allenatore dimostrando voglia, disciplina e carattere. Domenica prossima, in casa, i Neri affronteranno un altro super roster: l’Unieuro Forlì. Dopo lo “scherzetto” subito, in pieno stile Halloween, che sia la volta del “dolcetto”?

LA GARA – Ferrara e San Severo si presentano così: Vencato, Panni, Filoni, Pacher, Fabi e Vildera contro Deshields, Sabin, Bertini, Serpili e Moretti. L’inizio è certamente più confortante per il Kleb, visto il netto 6-0 ad opera dei due lunghi di Ferrara, Fabi e Vildera. La Cestistica, infatti, appare frettolosa soprattutto in attacco ed i primi 3 punti ad opera di Ty Sabin si vedono soltanto da lontanissimo. Tuttavia, gli uomini di coach Leka con facilità penetrano l’area avversaria ed il parziale, meritatamente, li premia: 20 – 12. Un -8 che poteva essere più ampio ed è merito soprattutto degli ultimi due minuti del primo quarto, quando la Cestistica aumenta l’energia sotto canestro, la solidità difensiva e la cattiveria nello strappare palloni importanti agli avversari. Nel secondo quarto, oltre a balzare all’occhio le pessime percentuali da ogni lato del parquet dell’Allianz Pazienza, è evidente anche come la Top Secret si affidi a giocate sotto la plance senza badare all’estetica piuttosto che alla sostanza e sul 28 – 14, massimo vantaggio per Ferrara, coach Luca Bechi richiama all’ordine i suoi. La scossa non arriva nemmeno dopo le parole dell’allenatore sanseverese in quanto sono sempre i padroni di casa ad essere più disciplinati ed efficaci. Si va al riposo lungo sul: 43 – 26. Dopo la pausa, il Kleb, già abbondantemente in vantaggio, aumenta il gap producendo in tre azioni 7 punti e coach Bechi, ancora una volta, chiama timeout. Gli effetti sono pochi o forse nulli; Ferrara è assatanata, la Cestistica è costretta a rincorrere e, presa dalla frenesia, sbaglia tanto. Terzo parziale: 63 – 44. In una gara che sembra tendere verso la vittoria della Top Secret, una delle note migliori per la Cestistica è ancora una volta la prestazione di Lorenzo Tortù. Sabin, il numero 0 sanseverese, è l’unico che produce canestri importanti e allo stesso tempo ha l’atteggiamento giusto, a conferma dei sempre puntali rendimenti. Al netto degli individualismi la partita dell’Allianz, tranne qualche tripla di Deshields e Tortù, procede senza particolari scintillii e Ferrara, affamata di punti, gioca con qualità fino alla fine della gara. 77 – 59 il punteggio finale.

PROSSIMO APPUNTAMENTO – Altro match complicatissimo per i Neri. L’Unieuro Forlì farà visita a San Severo domenica 7 Novembre con salto a due alle ore 18.

IL TABELLINO – Top Secret Ferrara - Allianz Pazienza San Severo 77-59 (20-12, 23-14, 20-18, 14-15)

Top Secret Ferrara: A.j. Pacher 17 (5/5, 2/3), Danilo Petrovic 16 (3/4, 2/4), Giovanni Vildera 13 (5/8, 0/0), Tommaso Fantoni 9 (2/2, 0/0), Alessandro Panni 8 (1/2, 1/6), Niccolo Filoni 6 (2/3, 0/2), Luca Vencato 3 (1/5, 0/0), Tommy Pianegonda 3 (0/0, 1/2), Demario Mayfield 2 (1/2, 0/0), Mattia Bonanni 0 (0/0, 0/0), Filippo Galliera ricci 0 (0/0, 0/0), Agustin Fabi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 26 - Rimbalzi: 34 4 + 30 (A.j. Pacher 9) - Assist: 20 (Alessandro Panni 6)

Allianz Pazienza San Severo: Lorenzo Tortu 22 (5/10, 1/4), Ty Sabin 12 (1/3, 2/9), Keron Deshields 10 (1/9, 2/4), Tommaso De gregori 7 (3/3, 0/0), Samuele Moretti 4 (2/5, 0/0), Michele Serpilli 2 (1/2, 0/2), Antonino Sabatino 2 (0/0, 0/1), Alessandro Bertini 0 (0/0, 0/1), Matteo Piccoli 0 (0/0, 0/2), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/2), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 21 - Rimbalzi: 22 5 + 17 (Samuele Moretti 6) - Assist: 9 (Ty Sabin, Keron Deshields, Matteo Piccoli 2)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account