Final Eight! La vittoria dell’Allianz Pazienza Cestistica San Severo sulla Lux Chieti di coach Massimo Maffezzoli per 73–69 segna un traguardo storico per la società del Presidente Amerigo Ciavarella: mai i neri erano riusciti a qualificarsi al turno successivo di Supercoppa. L’equilibrata sfida sul parquet del “Falcone e Borsellino” ha rappresentato un altro prezioso test in termini di segnali e indicazioni da mettere nel proprio bagaglio nell’ottica di preparare al meglio gli impegni delle final ed i primi di campionato. La formazione sanseverese è apparsa nuovamente feroce strappando palloni importanti agli avversari, mai doma nelle difficoltà, concentrata nel mettere a punto azioni rapide ed efficaci all’interno di un match che, alla lunga, ha premiato proprio la caparbietà dei ragazzi di coach Luca Bechi. Spiccano le prestazioni di Ty Sabin, Lorenzo Tortù e l’ottima condizione fisica da parte di tutti – frutto dell’ottimo operato del prof. Giuseppe Lopetuso.

Ancora una volta l’Allianz dimostra di poter far bene quando tutto il roster gira all’unisono, nelle statistiche visibili e in quelle “invisibili” e, soprattutto, da entrambi i lati del campo. Ora, massima concentrazione alle prossime sfide di scena a Lignano Sabbiadoro dal 24 al 26 settembre e poi, per il resto e la prima di campionato, si vedrà. San Severo, ed il suo progetto giovani, c’è!

LA GARA – Coach Luca Bechi si affida al solito quintetto Sabatino, Sabin, Petrushevski, Serpili e Moretti mentre il collega Maffezzoli manda in campo: Meluzzi, Woldetensae, Alacrum, Dincic e Jackson. L’avvio è molto più giallonero che chietino; San Severo produce con la sua coralità (a segno da tre punti Serpilli, Sabatino e Sabin) e gli ospiti, invece, colpiscono solo con la qualità di Alacrum. Maffezzoli, sul punteggio di 13 – 5, richiama i suoi e soltanto dopo le parole del coach la Lux inizia a riprodurre punti per non perdere quota dai padroni di casa grazie agli americani in maglia fluo 6 e 7. I Neri, dal canto loro, non demordono, seguono pedissequamente le idee di Luca Bechi e, meritatamente, sono in vantaggio col rammarico di poter avere un distacco maggiore. 22 – 16. Serve il richiamo forte del coach sanseverese e la successiva tripla di Sabin a svegliare, apparentemente, l’Allianz da un secondo quarto non brillante come il precedente. Dall’altro lato del parquet, gli ospiti non mollano e grazie alle individualità e centimetri degli americani mettono pressione alla Cestistica ristabilendo la parità assoluta del 27 – 27 e 32 – 32 per poi andare addirittura sul 32 – 38 grazie alle due triple del play Meluzzi. Chieti ha trovato i canestri oltre che per propri meriti anche perché l’Allianz ha forzato troppe volte il tiro, si è disunita preferendo il singolo e con un atteggiamento difensivo da rivedere. Si va al riposo sul: 36 – 42. Al ritorno, Ty Sabin prende in mano la situazione e con due triple più il libero aggiuntivo fa 43 – 43. Per la formazione abruzzese è invece Meluzzi a comportarsi da leader constatate le realizzazioni difficili e da tre punti realizzate con facilità e caparbietà. Sebbene i ritmi siano buoni si susseguono, dai due roster, tanti errori a vantaggio della Lux, tuttavia il terzo parziale per San Severo non è poi così male: 54 – 56. Ancora una volta è Sabin a prendersi la scena; l’americano è un cecchino da ogni lato lontano del parquet e nonostante Alacrum sia in uno stato di grazia la Cestistica è ancorata all’avversaria grazie anche ad una granitica difesa. Chieti, al netto di un girone già scritto, non ha niente da perdere ed attacca con convinzione e costringe i Neri, ogni tanto, a forzare tiri e giocate. Sabin e Tortù hanno la stessa aggressività degli avversari e per l’ennesima volta si ritorna in parità 69 – 69 a –3’. Negli ultimi minuti succede di tutto, è il parziale è ciò che conta. 73 – 69. Una vittoria stoica. Una vittoria storica.
 
IL TABELLINO – Allianz Pazienza San Severo - LUX Chieti 73-69 (22-16, 14-26, 18-14, 19-13)

Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 27 (3/5, 6/12), Lorenzo Tortu 16 (4/9, 1/2), Michele Serpilli 10 (2/3, 2/4), Samuele Moretti 6 (1/1, 0/0), Gabriele Berra 5 (1/3, 1/3), Tommaso De gregori 4 (2/2, 0/0), Antonino Sabatino 3 (0/1, 1/5), Matteo Chiapparini 2 (1/1, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/1, 0/0), Matteo Piccoli 0 (0/0, 0/3), Alessandro Bertini 0 (0/0, 0/1), Federico Fatone 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 14 - Rimbalzi: 29 6 + 23 (Matteo Piccoli 7) - Assist: 18 (Ty Sabin, Antonino Sabatino 6) LUX Chieti: Dalan Ancrum 18 (3/6, 2/3), Davide Meluzzi 17 (3/7, 3/5), Cameron Jackson 10 (2/4, 1/2), Kiryl Tsetserukou 7 (2/6, 0/0), Tomas Woldetensae 5 (2/3, 0/1), Matteo Graziani 5 (1/3, 0/1), Alessandro Amici 4 (1/4, 0/1), Simone Aromando 2 (1/3, 0/0), Nemanja Dincic 1 (0/0, 0/1), Luca Cocciaretto 0 (0/0, 0/0), Saverio Bartoli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 29 - Rimbalzi: 37 11 + 26 (Cameron Jackson 11) - Assist: 11 (Davide Meluzzi 3)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account