Ebbene sì, ha tutta l'aria di essere una sfida ad eliminazione diretta (probabilmente lo diventerà fra un paio di mesi) o magari di coppa europea, il ritorno della gara tra OraSì Ravenna e Cestistica Città di San Severo che si svolgerà domani 18 marzo in Romagna. Ed invece è semplicemente la gara del campionato più assurdo della storia del basket nell'anno del Covid, che per una serie di incroci nemmeno tanto astrali pone due squadre di fronte a distanza di una sola settimana. La partita del Palacastellana, equilibrata, maschia ma comunque corretta ha lasciato strascichi a livello arbitrale. Mai il Presidente Amerigo Ciavarella aveva tuonato con tanta irruenza (ed a giusta ragione) contro i direttori di gara, ma a volte è bene ricordare che andrebbero salvaguardati i diritti di tutti a maggior ragione in una stagione tanto difficile economicamente e logisticamente!

Tornando al campo ci aspettiamo un incontro altrettanto equilibrato, con i Neri ancor più decisi a sfatare il tabù trasferta anche se purtroppo coach Panizza deve fare a meno sicuramente del Capitano e di alcune situazioni dall'infermeria da valutare costantemente. Chris Mortellaro, a distanza di 24h dal match, commenta così: “L'ultima partita contro l’Orasì è stata una battaglia dall'inizio alla fine. Entrambe le squadre sono entrate sul parquet conoscendo la posta in palio per quest'ultima parte della stagione. Sfortunatamente non siamo riusciti ad essere lucidi e a fare le migliori giocate alla fine per ottenere la vittoria, ma in queste gare così combattute tutto può succedere. Siamo rammaricati soprattutto perché avevamo avuto pochissimo tempo per preparare la partita condizionata dagli infortuni di Emidio e Iris e dall’altra parte soddisfatti per aver lasciato in campo tutto. Ora abbiamo avuto una settimana intera per rimettere in salute la squadra, prepararci per la rivincita di giovedì e non possiamo aspettarci niente di meno che un'altra partita fisica per 40’. Sappiamo i punti di forza di Ravenna e conosciamo, però, anche le nostre caratteristiche. Dobbiamo andare lì con il coltello tra i denti e provare a condurre il match in ogni centimetro del parquet. A questo punto della stagione, ogni partita è come una finale per noi e bisogna affrontarla con fiducia. Crediamo in noi stessi, nei segnali positivi di ognuno di noi e ci fidiamo ciecamente dei nostri allenatori. Con il sudore e sacrificio proveremo a raggiungere il nostro obiettivo”.

In casa Ravenna potrebbe essere l'occasione per "eliminare" una concorrente per la salvezza e volgere lo sguardo verso l'alto della zona play-off. Palla a due alle ore 20.45 con diretta streaming per gli abbonati alla piattaforma LNP PASS.

Umberto d'Orsi
Ufficio stampa Cestistica Città di San Severo




 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account