La LUX Basket Chieti vince contro l’Allianz Pazienza per 82 - 65. Sul parquet del “PalaTricalle Sandro Leombroni” è andato in scena la seconda giornata di ritorno del Campionato di Serie A2 Old Wild West girone Rosso; una gara combattuta e affrontata a viso aperto tra le due squadre.

Parte sicuramente con maggiori energie e convinzioni il roster di coach Mimmo Sorgentone, spinto da una buonissima percentuale dai tre punti e meno brillante sotto canestro mentre l’Allianz appare abbastanza contratta per ampi tratti della prima frazione e l’inizio della seconda. Dopo di che, spronata dalle parole del suo coach, i neri ritornano sulla gara e da -11 si passa ad un -5 in un batter d’occhio, per poi cedere alle triple di Santiangeli che riporta i padroni di casa al riposo lungo nuovamente in vantaggio di undici lunghezze. Terminata la pausa, Chieti continua la sua diligente partita: da notare le performance in doppia cifra di Williams, Santiangeli, Sorokas, Meluzzi e San Severo è costretta - sebbene con carattere - a rincorrere fino alla fine per i punti persi precedentemente.  

Detto del riassunto, l’analisi è presto fatta. Da un lato, la LUX non ha risentito delle quattro partite (compresa l’odierna) giocate in dieci giorni – di cui due terminate all’overtime - ed è stata astuta e lesta a sfruttare tutte le sbavature dei gialloneri, colpendo con efficacia malgrado alcuni, comprensibili, errori. Dall’altro, una Cestistica capace di non di dare continuità alla prestazione di domenica scorsa e ad alcuni momenti positivi del match appena concluso. Jones, dopo circa un mese di assenza, ha bisogno di ritrovare la migliore condizione fisica oltre che il minutaggio e sono abbastanza comprensibili i suoi 10 punti. Per vincere, però, c’era bisogno di altro: una prova corale, una maggiore attenzione in difesa, ferocia nei rimbalzi, di percentuali migliori da ogni lato del parquet (soprattutto dalla lunetta) e di ben altri numeri dei singoli. Sicuramente per l’Allianz Pazienza è una battuta d’arresto per una vittoria che poteva arrivare e così non è stato, ma non deve demoralizzare o lasciare spazio a malumori. Il girone di ritorno è appena iniziato, il roster per la prima volta è al completo - sperando di non dover più sopperire ad altri infortuni - e le condizioni per fare bene, sotto tutti i punti di vista, ci sono. Si deve ripartire aggrappandosi alle certezze che la Cestistica possiede e trasformarle in giocate, punti e vittorie.

"Immediatamente dopo la partita abbiamo avuto un doveroso confronto con tutto lo staff tecnico per l'opaca prestazione di questa sera - ha commentato il Vice Presidente Nicola Biscotti - ci aspettiamo un'immediata reazione già domenica prossima nella gara contro Latina, se così non dovesse essere la società prenderà i dovuti provvedimenti".

Il riscatto può e deve essere immediato: domenica 31 gennaio alle ore 17 si ritorna tra le mura di casa contro la Benacquista Latina. Occorre battere l’ennesima concorrente per la salvezza.

Credits foto: Giampaolo Rosati | Chieti Basket 1974

Il tabellino

LUX Chieti Basket 1974 - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 82-65 (21-14, 23-19, 20-13, 18-19)

LUX Chieti Basket 1974: Marco Santiangeli 21 (6/8, 3/9), Pendarvis Williams 21 (8/10, 1/3), Paulius Sorokas 12 (2/5, 1/7), Davide Meluzzi 12 (4/7, 1/2), Davide Bozzetto 7 (0/5, 1/2), Francesco ikechukwu Ihedioha 7 (2/4, 1/1), Guglielmo Sodero 2 (1/2, 0/2), Alessandro Piazza 0 (0/0, 0/0), Mitt Arnold 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Favali 0 (0/0, 0/0), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/0) - Coach: Domenico Sorgentone

Tiri liberi: 12 / 14 - Rimbalzi: 45 13 + 32 (Paulius Sorokas, Davide Bozzetto 10) - Assist: 12 (Marco Santiangeli, Alessandro Piazza 3)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Iris Ikangi 11 (1/2, 3/4), Michele Antelli 10 (1/1, 2/3), Andre Jones 10 (4/8, 0/3), Andy Ogide 9 (4/12, 0/4), Filip Pavicevic 8 (3/6, 0/1), Riccardo Bottioni 6 (3/7, 0/0), Marco Contento 5 (2/3, 0/4), Emidio Di donato 4 (1/3, 0/3), Chris Mortellaro 2 (1/1, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0) - Coach: Lino Lardo

Tiri liberi: 10 / 17 - Rimbalzi: 27 7 + 20 (Andy Ogide 9) - Assist: 12 (Michele Antelli 3)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account