Generalmente per indicare un’opportunità persa si usa il motto: “chi va a Roma perde la poltrona” e l’opportunità, anche questa volta, è sfuggita alla Cestistica. La partita tra Atlante Eurobasket Roma - Allianz Pazienza finisce: 86 - 67. Eppure, entrando subito nella cronaca del match, l’Allianz ha avuto un buon impatto nel primo quarto a differenza dell’atteggiamento blando nelle altre gare, concludendo la frazione sul punteggio di 27 - 20 per i romani ma con una buona media da tre punti e con la sensazione di puntare facilmente il canestro avversario. Nel secondo quarto, improvvisamente, la lampadina per i gialloneri si è spenta e Roma senza strafare, attraverso un gioco di ripartenze e di precisione macina punti su punti. Il dato è emblematico: per San Severo 14 punti realizzati nella seconda diecina ma quasi la totalità effettuati sul finale di quarto grazie anche a due falli antisportivi fischiati all’Atlante e la tripla di Marco Contento. Al ritorno sul parquet, mentre si sono alternati antisportivi e alcune decisioni arbitrali leggermente discutibili, i padroni di casa hanno continuato nella loro prestazione rocciosa, arrivando con nonchalance al massimo vantaggio di +22. L’ultima frazione, ‘omaggiando’ gli 85 anni appena compiuti di coach Dan Peterson, purtroppo per la Cestistica, è da “mamma butta la pasta” ed ogni canestro di Bucarelli e co è uno ‘schiaffo’ ai gialloneri tant’è vero che la sirena finale sembra sia una manna dal cielo. La vittoria dei capitolini - guidati da Damiano Pilot un tecnico giovane e con una filosofia ben chiara - dimostra ulteriormente la complessità della Serie A2 e testimonia come ogni gara, all’apparenza facile o complessa, abbia una propria storia da mettere in ‘scena’ con la massima attenzione ed efficacia sul parquet. Ed infatti, al “Palavenali”, lo ‘spettacolo’ lo realizza l’Atlante con tre uomini in doppia cifra: Gallinat, Romeo e Bucarelli ed il prezioso contribuito di tutti gli altri, considerando la partita giocata e persa del 6 gennaio a Pistoia.

Senza mezzi termini, stasera il roster dauno poteva e doveva fare di più soprattutto dopo la buona prova di Forlì, rispetto alla quale c'è stato un deciso passo indietro. I due punti non sono mai stati neanche lontanamente alla portata dei gialloneri, ma di peggio anche quest’oggi si sono palesati errori individuali, blackout assolutamente da non ripetere e la ben nota assenza di Jones, non ha aiutato Di Donato e co nell’impresa. Si ritorna, dunque, a San Severo con le ossa rotte, con una classifica che di certo non sorride e tanti interrogativi. Da dove ripartire? È il quesito principale. Il campionato è appena iniziato e prima delle sentenze definitive dobbiamo fidarci di coach Lino, del suo staff e dei suoi uomini.

Dopo tre giornate consecutive fuori casa, finalmente si ritorna a giocare sul parquet del “Falcone e Borsellino” domenica 17 gennaio alle ore 18 contro la Stella Azzurra Roma per un match, basta vedere la classifica, che non ha bisogno di presentazioni.

Credits foto: Marika Torcivia | Eurobasket Roma

Il tabellino

Atlante Eurobasket Roma - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 86-67 (27-20, 19-14, 25-18, 15-15)

Atlante Eurobasket Roma: Roberto Gallinat 19 (4/7, 2/5), Lorenzo Bucarelli 16 (4/9, 0/1), Gabriele Romeo 15 (3/4, 2/5), Daniele Magro 9 (4/5, 0/0), Jamal Olasewere 8 (3/8, 0/0), Eugenio Fanti 8 (0/0, 2/3), Valerio Staffieri 6 (0/0, 2/3), Alexander Cicchetti 5 (2/4, 0/1), Janko Cepic 0 (0/1, 0/0), Kenneth Viglianisi 0 (0/0, 0/2), Federico Bischetti 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ludovici 0 (0/0, 0/0) - Coach: Damiano Pilot

Tiri liberi: 22 / 31 - Rimbalzi: 27 6 + 21 (Lorenzo Bucarelli 6) - Assist: 16 (Eugenio Fanti 4)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andy Ogide 18 (5/8, 2/4), Iris Ikangi 12 (3/7, 2/5), Marco Contento 11 (2/5, 1/6), Simone Angelucci 8 (4/4, 0/1), Chris Mortellaro 8 (4/8, 0/0), Michele Antelli 7 (1/5, 1/2), Filip Pavicevic 2 (1/1, 0/0), Emidio Di donato 1 (0/0, 0/2), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/2), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0) - Coach: Lino Lardo

Tiri liberi: 9 / 13 - Rimbalzi: 36 7 + 29 (Andy Ogide 9) - Assist: 15 (Marco Contento 5)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Accedi al tuo account