Terminato un 2019 a due facce (molto positivo nella prima parte e piuttosto avaro di risultati nella seconda) la Cestistica Città di San Severo è pronta ad inaugurare il nuovo anno sul parquet amico contro Forlì, con l'intento dichiarato di riprendere la rincorsa alla salvezza, ancora una volta fermata sette giorni orsono ad Imola. Avversaria di turno la Unieuro Forlì, quarta in classifica, reduce dallo scivolone casalingo contro Orzinuovi. Squadra coriacea quella di Coach dell'Agnello e quadrata, composta da elementi di assoluta esperienza (Ndoja e capitan Giachetti su tutti) ma soprattutto senza dipendere dalle individualità (cosa rara per questa lega) con ben sei giocatori (Rush, Marini, Watson, Bruttini e Benvenuti oltre al già citato Giachetti) oltre la doppia cifra realizzativa di media. I romagnoli si aggiudicano sin qui anche la palma di Miglior attacco del girone con 1245 punti realizzati (83 a partita): bastano questi numeri per decretare la difesa come chiave tattica del match, sperando che le percentuali realizzative di Demps e soci siano di gran lunga migliori rispetto al misero 18% dalla lunga distanza della gara di Imola.

Settimana intensa per Coach Cagnazzo ed il suo staff con sedute in palestra anche il giorno di Capodanno, sempre alla ricerca di quel "quid" in più che spesso è stato la discriminante tra vittoria e sconfitta per i Neri. Tutti a disposizione gli uomini del coach maceratese ad eccezione del lungodegente Kennedy.

Appuntamento a domenica 5 gennaio, occasione per rinnovare gli auguri di buon anno a tutti i tifosi, con palla a due alle ore 18.00 e direzione arbitrale affidata a Gianluca Gagliardi di Anagni (FR) Daniele Caruso di Milano e Moreno Almerigogna di Trieste. Diretta streaming, come di consueto, su LNP Pass.

Umberto d'Orsi
Ufficio stampa Cestistica Città di San Severo



 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.