2018 19 13G SanSevero vs Corato 01Dopo un decennio si disputa nuovamente uno dei derby più belli della Puglia che ha da sempre affascinato il panorama cestistico nazionale, in un match in cui i pronostici non hanno molto senso. Al PalaCastellana, nel tempio della capolista del Girone C, ormai leader indiscussa da un anno e mezzo a questa parte, arriva Corato, con il suo solito nutrito seguito caloroso e colorato (almeno 70 le presenze ospiti). La partita, visto il divario (+33 finale), ha evidentemente ben poco da raccontare, se non uno strapotere della Allianz in ogni parte del campo, specie sotto i cristalli (ben 15 carambole in più catturate) ed un attacco decisamente prolifico (saranno 9, alla fine, gli uomini andati a segno).

La cronaca: entrambe le formazioni al gran completo, con i neroverdi che schierano due ex gialloneri, quali Stella e Cicivè. Primo canestro dell'incontro è di marca ospite, con Marini in un bel semigancio di pregevolissima fattura, a cui rispondono immediatamente il metronomo argentino Stanic e Rezzano dalla lunga distanza (2-5 dopo 2'). San Severo giganteggia sotto le plance e Corato deve così rifugiarsi al tiro oltre l'arco, tornando a segnare con Stella dopo una serie di errori (9-5 al 4'). Gli ospiti sono imprecisi, merito soprattutto di una difesa asfissiante degli uomini di coach Salvemini e, guidati da un ispiratissimo Stanic (3/3 dal campo finora), Corato è costretta a chiamare timeout (13-7 dopo 5 giri di lancette). Sospensione che non sortisce l'effetto desiderato, con il divario che aumenta vertiginosamente grazie a 2 bombe giallonere consecutive: dopo 7 minuti il tabellone dice 19-7. Sulla tripla di Sodero, 25-12 è il punteggio con cui si chiude la prima frazione, caratterizzata dai canestri di Stanic (già in doppia cifra con 13pt) e le buonissime percentuali oltre l'arco (45%).

E' ancora il tiro pesante a punire la difesa ospite, con un gran canestro di Piccone che apre le segnature del secondo quarto. Primi minuti di questa seconda frazione con difese che si adeguano e punteggio che fatica a decollare. Ma San Severo, pian piano, ha già messo un importante vantaggio tra se e i nord-baresi, con cui riesce a gestire al meglio il poprio gioco. Grazie all'intesa tra Stanic e Di Donato, che chiude egregiamente un gioco da 3 punti in contropiede, la Allianz costruisce già un vantaggio importante, di oltre venti lunghezze (38-17 al 16esimo). Reazione ospite che doveva arrivare e così è: immediato 0-6 di parziale (38-23 a 3' dal riposo lungo). Ma è per loro solo un momento favorevole estemporaneo: l'attacco sanseverese torna ad essere spietato, piazzando un controbreak terrificante, con la tripla di Ruggiero (9-0), toccanndo il massimo vantaggio e con cui si va negli spogliatoi sul punteggio abbondantemente a favore della Cestistica (47-23).

Al rientro sui legni, San Severo ricomincia a segnare, con 3 punti consecutivi di Antonelli e tripla dall'angolo di Scarponi (53-25 al 22esimo). Primi 5 minuti di questa frazione che sorridono a Corato, grazie ai canestri di Stella e Boffelli e un po' troppa accademia locale, con svantaggio che si riduce parzialmente (55-37 dopo 25'). La Allianz non ci sta e torna a segnare e a divertirsi, con i liberi di Di Donato e la tripla del play oriundo (61-40 al 28esimo). Sul canestro di Petracca, entrato al posto dell'immenso capitano giallonero, si chiudono anche questi altri 10', sul punteggio di 63-40.

Petracca ci ha preso gusto: ancora lui apre le marcature nella quarta ed ultima frazione che ha ovviamente ben poco da dire. Si gioca infatti solo per le statistiche e per dar spazio a chi, finora, ha avuto meno impiego. Proprio il lungo leccese, dalla mano educatissima quest'oggi, si mette in mostra, chiudendo a 12pt e 4 rimbalzi. Sul finale, quintetto giallonero giovanissimo, in cui c'è spazio anche per i 2 under del vivaio locale, Magnolia e Niro. Risultato finale 88-55.

"Oggi voglio fare gli auguri a tutti i tifosi - dichiara coach Giorgio Salvemini - e ringraziarli per il sostegno che in ogni partita ci danno. Voglio fare gli auguri a questa splendida società e tutti i loro collaboratori che ci sono sempre vicini. Consentitemi un augurio e un grazie ai miei giocatori e un grazie speciale a chi lavora con me dietro le quinte. Parlo dei medici, di Michele Romano, di Pino Sollazzo, di Matteo del Principio, di Giacomo Piersante e di Nicolas Panizza. Loro non hanno quasi mai l'applauso del pubbluco, oggi hanno il mio, senza di loro non saremmo al livello a cui siamo. Buon Natale a tutti."

Il prossimo turno di campionato vedrà la Allianz Pazienza San Severo ospite della Teate Basket Chieti sui legni del PalaTricalle "Sandro Leombroni" del capoluogo teatino. Appuntamento quindi a domenica 30 Dicembre alle ore 18.00.

Il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Adriatica Industriale Basket Corato 88-55 (25-12, 22-11, 16-17, 25-15)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Nicolas Manuel Stanic 18 (6/7, 2/4), Guglielmo Sodero 13 (2/4, 3/5), Emidio Di Donato 12 (1/3, 1/4), Andrea Petracca 12 (5/6, 0/0), Riccardo Antonelli 9 (3/7, 0/1), Fabrizio Piccone 8 (1/1, 2/4), Massimo Rezzano 7 (1/2, 1/2), Ivan Scarponi 6 (0/0, 2/3), Antonio Ruggiero 3 (0/3,1/4), Luigi Coppola 0 (0/1, 0/1), Simone Niro 0 (0/0, 0/1), Alessio Attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 38 8 + 30 (Emidio Di Donato 10) - Assist: 25 (Antonio Ruggiero 9)

Adriatica Industriale Basket Corato: Mauro Stella 16 (5/7, 1/1), Leonardo Marini 11 (4/7, 1/4), Santiago Boffelli 8 (0/1, 2/3), Gints Antrops 7 (2/6, 1/6), Gaetano Amendolagine 6 (0/0, 2/6), Patrisio Cicivè 4 (2/2, 0/1), Giuseppe Di Poce 3 (1/2, 0/1), Efe Idiaru 0 (0/2, 0/2), Ferdinando Smorra 0 (0/1, 0/3), Domenico Verile 0 (0/0, 0/0) - Coach: Marco Verile

Tiri liberi: 6 / 7 - Rimbalzi: 23 3 + 20 (Leonardo Marini 8) - Assist: 12 (Santiago Boffelli 8)

Mario Caposiena
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

 

acapt 300x100enoagrimmgiarnieri 300x100casalemarmi 300x100

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata