Voci dal campionato... 17a puntata

Chi mi legge ricorda che nel commento della scorsa settimana avevo pronosticato un ulteriore allungo dell’Allianz  nei confronti delle dirette concorrenti. Così è stato.

Trani, la più vicina in classifica, sul campo di Benevento  le busca da nascondere la faccia. Lo scarto di ben 34 punti parla di un’ incapacità ancorpiù che solo tecnica anche nervosa nel tentativo di tenere gli alti ritmi di risultati utili imposti dal gruppo di coach Coen. Se si và a dare uno sguardo alla mappa di tiro del Trani si evince come la squadra, tirando più da 3 che da 2, riveli una sorta di sconsiderato arrembaggio alla difesa avversaria più che l’utilizzo di un’ adeguata organizzazione di gioco.

Ma vorrei oggi andare un po’ oltre quelli che sono gli aspetti squisitamente tecnici e che raccontano le vicende del campionato. Consentitemi una divagazione per sottolineare quanto al Palacastellana, domenica dopo domenica, il rapporto pubblico-squadra si stia consolidando in un legame sempre piùappassionato. Si sta davvero ricostituendo quel vincolosentimentaletra tifosi e giallo-neri che è stato da sempre un punto di forza nella biografia cestistica sanseverese. Il feeling che viene manifestato poi dai giovani ultras con le loro simpaticissime coreografie canoro-gestuali ed alle quali i giocatori si prestano con entusiasmo, diventa davvero espressione d’amore.

In altre parole, come vedete dalle sottolineature che ho usato, si sta rigenerando il ‘trittico’con cui ho sempre definito il valore etico-sociale della Cestistica a San Severo:

PASSIONE – SENTIMENTO – AMORE.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.