Voci dal campionato... 10a puntata

Ieri sugli spalti riecheggiava, da settore a settore, la frase presa a prestito dalla nota pubblicità:

ti piace vincere facile?

Punteggio altisonante per i neri.

Napoletani carenti del fuoco sacro del Vesuvio.

Certo non si può invidiare coach Coen che in partite come queste deve dar fondo a tutte le riposte risorse mentali ed anche tattiche, vedi le prove di difesa zona, per sopperire al disincentivante valore dell’avversario. Ed, infatti, la squadra di conseguenza ha giocato una partita volitiva, che non è cosa facile con contendenti piuttosto modesti.

Sono, comunque, stati messi in carniere due punti utili ad assestarsi al 2° posto in classifica.

Le statistiche parlano di percentuali di tiro quasi stratosferiche: 67% da 2 e 57% da 3. Certo non male. 

Alla casella rimbalzi acuto di Mc Rae, ne ha catturati 12 in totale.

Intanto il campionato ci parla di segnali di…nuovi mostri che, con ampie falcate, si avvicinano alle zone alte della graduatoria pronti a contendere le aspirazioni di classifica delle attuali prime tre.

Particolarmente Cerignola e Nardò sembrano risolute a recuperare il terreno fin qui perduto ed a svolgere un ruolo da protagoniste in questa seconda parte di campionato.

Ma vediamo come e perché una squadra, al termine di un’annata sportiva, riesce a vincere un campionato superando la concorrenza di tutte le altre.

La prima considerazione da farsi è che in ogni girone ci sono sempre 5/6 Società che all’inizio dell’anno partono con un progetto vincente. Ed è molto diffusa l’opinione che chi alla fine vince ha fatto tutto bene, mentre chi perde ha sbagliato in qualcosa. Ed in effetti questo non è proprio sempre vero. Già perché, in un campionato, di quelle 5 Società che hanno cercato di fare tutto bene 4 di esse perderanno, comunque. Ed allora? Dice Velasco: non è sufficiente fare le cose bene bisogna farle meglio degli altri che fanno le cose bene anche loro, altrimenti si arriva secondi, o terzi, o…

Domenica prossima giornata favorevole per alcune squadre di testa, meno semplice per altre. Scafati dovrà superare un agguerrito Trani per mantenere la leadership. Mentre Cerignola, Sarno e San Severo, nell’ordine, dovrebbero avere vita più facile.

FORZA NERI.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.