Voci dal campionato... 8a puntata

In verità mi aspettavo un Nardò con una difesa meno ballerina e più personalità tattica. Invece ho dovuto annotare quanto abbia srotolato in maniera piatta il film della sua partita. Sotto di 2 o di 10 o anche di 15 sembrava essere la stessa cosa, nessuna variazione tattica tendente a modificare l’inerzia della partita.

I Neri quando decidono di difendere sono davvero un muro. Si possono apprezzare anche studi di soluzioni alternative alla difesa individuale In attacco mostrano un’efficace circolazione di palla che a volte strappa applausi. Alcuni giocatori meno incisivi all’inizio del campionato appaiono in progresso di rendimento e di coesione con gli altri. Le difficoltà paventate di potersi trovare in crisi nel contrastare i pivot di ruolo avversari al momento non sembrano dare eccessive preoccupazioni. A mio ricordo nessuno dei pivot incontrati finora, nelle squadre ove questo ruolo è coperto (in molti dei roster ufficiali il ruolo di centro non è nemmeno indicato), ha mostrato di poterci mortificare in questo aspetto del gioco, tranne l’ex di turno di ieri, ma solo per quanto riguarda i punti realizzati.

Domenica si va a Cerignola. Ben conosco quanto tignosi sono i campi come questi. Entusiasmo a mille. Passione coinvolgente. Testosterone a farla da padrone. E spesso anche un buon approccio di tipo tecnico-tattico. Non sarà facile. In questa settimana è più che mai necessaria una meticolosa preparazione anche mentale.

Si diventa primi della classe solo se si sanno padroneggiare aspetti molteplici e interconnessi. 

Dan Peterson diceva (più o meno): una squadra vincente è opportunista - pur riconoscendo che tutte le squadre commettono errori e spesso fanno regali all’avversario, la grande squadra raramente fa una o l’altra cosa nei momenti cruciali della partita.

E’ dominatrice - cerca di imporre il proprio gioco e di non subire quello dell’avversario.

E’ vitale - se esce un titolare il suo sostituto rende e la macchina non perde colpi.

E’ esperta - se ad esempio è abituata a giocare in velocità, sa però anche giocare al limite, quando occorre.

E’ astuta - non cade facilmente nelle trappole che tendono a portare la partita sulla bagarre.

FORZA NERI.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.