Voci dai playoff... 2a puntata

Non facciamo passare questa vittoria come un risultato di normale amministrazione. Come fosse un successo scontato. Essa, invece, è una vittoria su cui campeggia pulviscolo d’oro. E’ la vittoria che dà solide certezze. E’ la conquista della presa di coscienza completa delle proprie capacità. E’ il successo che, a coach e giocatori, racconta di formazioni avversarie che nulla hanno di più. E’ la vittoria che richiama a coach e giocatori il motivo per cui sono stati radunati a far parte della famiglia dei NERI. Quella dinastia che sembrava dovesse esaurirsi e che invece con inalterato cipiglio vuol continuare a raccontare di gesta gloriose. Di nobili imprese. Il traguardo, l’ambita promozione ai livelli più consoni, si è avvicinato, ma va ancora perseguito. Non è per ora il momento di volgere la mente altrove. Concentrazione, tensione ed applicazione, ancorché supportati da spirito di sacrificio debbono, per un po’ di settimane ancora, mostrarsi fedeli compagne di viaggio.

Più di un tifoso di quelli presenti a Formia mi ha raccontato, con una punta di malcelato orgoglio, di una palestra modesta dove si è giocata la partita. Non facciamoci irretire da sensi di superiorità. Ora potrebbero rilevarsi nocivi. Ricordiamo, invece, quando eravamo noi i poverelli del basket. Onorate imprese in un pallone pressostatico (nemmeno tensostatico). Lì hanno lasciato le penne squadre come Brindisi, Viola Reggio Calabria, Pesaro, Fabriano, Porto S. Giorgio, Osimo. Poi, grazie a quelle imprese, Amministrazioni diverse sono state spinte alla realizzazione di un vero Palasport ove ora altre formazioni dovranno uscirne battute per completare la prima importante fase del progetto di rinascita.  

Infine vorrei dirvi che sarebbe auspicabile che, d’ora in poi, frotte di tifosi fossero presenti agli allenamenti della squadra. In religioso silenzio e senza applaudire ora questo, ora quel giocatore. Sarebbe una presenza che solleciterebbe una motivazione in più a lavorare con inalterata vigoria. Ma su tale materia ha autorità assoluta coach Coen. 

A sabato.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.