2016 Dimarco vs CampliDavanti ad una bella cornice di pubblico, al Palacastellana va in scena il dodicesimo turno di campionato che vede l'Allianz Cestistica Città di San Severo (reduce da due successi in quattro giorni con l'ex capolista Bisceglie e a Venafro) misurarsi con la Globo Infoservice Campli, anch'essa vincente nell'ultimo con Bisceglie. Una defezione a testa: i padroni di casa sono orfani di Fabi, con una caviglia in disordine, per i farnesi invece assente Serroni.

La Allianz parte con Dimarco, Torresi, Ikangi, Morgillo e Cecchetti. Campli schiera Gatti, Bottioni, Serafini, Duranti e Riziero.

Avvio in equilibrio, con Campli che prova a stare davanti grazie ai punti di Riziero e Serafini, ripresa però da Torresi e Morgillo. Subito a referto anche un Cecchetti in versione "gladiatore" e un reattivo Ikangi. Poi Dimarco centra l'anello dalla distanza e a metà frazione è 11-8, mentre Ikangi fa spazio a Ciribeni. La Allianz tiene bene in difesa e, complice un Campli frastornato, allunga con Morgillo dalla media e una bella tripla di Torresi. Dopo appena un minuto i neri si portano a +9: è 17-8 al 6'. Coach Millina chiama timeout, ma la reazione dei farnesi non c'è: Cecchetti ne mette altri 4 in fila. Millina prova a mescolare le carte, mettendo in campo Petrucci per Serafini, ma Ciribeni ne infila un'altra dalla lunga per il 24-8 a 1:21 dalla fine della frazione. Altri quattro punti per i biancorossi dopo un parziale di 16-0 arrivano solo dalla lunetta con Salafia e Bottioni. Coen fa rifiatare Cecchetti e manda in campo Quarisa. In chiusura di frazione entra anche Cena, mentre Dimarco ne mette altri tre, e la prima sirena suona sul 26-12.

Nel secondo quarto la musica è più o meno la stessa: Campli attacca ma non convince, anzi spreca troppo: Duranti fa prima infrazione di passi e poi fallo di sfondamento, per i neri invece Ciribeni e Morgillo (rientrato ad inizio frazione, per lui 5 punti dal campo e 2 dalla lunetta) incrementano il divario: al 13' i gli uomini di Coen guidano 35-12. Petrucci sblocca il tabellone per i farnesi solo nell'azione successiva, ma Cena e ancora Morgillo ricacciano indietro le velleità di Campli, rispettivamente con una bomba pesante e due punti in area. Millina prova a scuotere ancora una volta i suoi chiamando timeout a metà frazione, quando il punteggio per Campli è davvero pesante (40-14): al rientro sul parquet Gatti risponde a Ciribeni prima dalla media e poi dalla lunga distanza, ma la situazione cambia poco o nulla: Dimarco sigla altri due punti dalla lunetta, Norbedo invece prima non concretizza da tre e poi manda Torresi in lunetta, che non delude e poco dopo ne mette un'altra da tre, seguito a ruota da Cecchetti (da sotto): neri in controllo totale del match e si va al riposo lungo sul 51-22, con Ivan Morgillo che ha già 16 punti e 6 rimbalzi a referto.

Il terzo quarto si riapre con Ikangi e Bottioni a segno per le rispettive squadre, con Campli che prova ad essere più incisiva in attacco e più convincente in difesa, ma due punti appena di Salafia e ancora tanti errori al tiro non permettono ai biancorossi di rientrare: al 25' il divario è ancora ampio, con i neri sul 59-30. Quarisa e Ciribeni rientrano in campo per Cecchetti e Torresi, poi Cena dà il cambio a un Morgillo oggi in gran spolvero. Serafini commette il suo quarto fallo ed è costretto a uscire, Cena e Duranti infilano una tripla a testa, poi Ikangi, Quarisa e Ciribeni ne mettono insieme altri 7: 69-37 a meno di un minuto dalla fine del terzo quarto, con Campli che negli ultimi due minuti segna solo dalla lunetta (2/2) con Salafia.

Ultimo quarto, stesso copione: Torresi cambia Dimarco e subito si rimette in moto con 2 punti dall'area, seguito da Ciribeni (2+1 dalla lunetta). Campli semplicemente non c'è e il solo Gatti, l'unico dei suoi che continua a lottare e a cercare di imporsi sotto le plance, non basta: a 6' dalla sirena finale è 76-43, con Millina che chiama l'ennesimo timeout per cercare di scongiurare un passivo ancora più pesante. Coen rimanda sui legni Morgillo per Cena, poi Campli ne segna 13 in fila, ma tardivi. La Allianz si limita a gestire il grande vantaggio accumulato, ne impone altri 7 al punteggio con Cena, Morgillo e una bomba di Torresi e la partita si conclude senza patemi sull'82-61 tra gli applausi a scena aperta del pubblico, che ha certamente assistito ad una gran bella partita.

"Dedichiamo questa importantissima vittoria ad un caro amico nostro e della Cestistica, Antonio Mazzocco. Ci mancherai - dichiara il vicepresidente Michele Gravina - continua a tifare con noi".

San Severo aggancia momentaneamente Campli al secondo posto in classifica, forte dello scontro diretto vinto (in attesa del recupero della partita che i farnesi giocheranno contro Senigallia il prossimo 22 dicembre). Domenica prossima i neri saranno a Perugia, per giocare contro il Valdiceppo Basket.

Il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Globo Infoservice Campli 82-61

Parziali: 26-12, 25-10, 18-15, 13-24

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Ivan Morgillo 18 (6/7, 1/2), Leonardo Ciribeni 15 (4/5, 2/4), Mauro Torresi 14 (3/7, 2/7), Matias nicholas Dimarco 9 (2/4, 1/2), Iris Ikangi 8 (4/7, 0/3), Alessandro Cecchetti 8 (3/6, 0/0), Enzo damian Cena 8 (1/1, 2/5), Andrea Quarisa 2 (1/2, 0/0), Hernan Sindoni 0 (0/0, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0) - Coach: Piero Coen

Tiri liberi: 10 / 15 - Rimbalzi: 36 9 + 27 (Ivan Morgillo 8) - Assist: 25 (Matias nicholas Dimarco 15)

Globo Infoservice Campli: Simone Gatti 15 (5/8, 1/7), Riccardo Bottioni 13 (3/5, 0/2), Alberto Serafini 13 (5/5, 1/3), Lucio Salafia 7 (1/4, 0/0), Riziero Ponziani 4 (2/3, 0/0), David Petrucci 4 (2/3, 0/1), Bruno Duranti 3 (0/2, 1/4), Matteo Norbedo 2 (1/1, 0/4), Giacomo Scortica 0 (0/0, 0/0), Matteo Stucchi 0 (0/0, 0/0) - Coach: Piero Millina

Tiri liberi: 14 / 21 - Rimbalzi: 23 3 + 20 (Simone Gatti 7) - Assist: 14 (Riccardo Bottioni 6)

Antonio della Vella

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.