Taglio basso... doppio!

Colagiovanni Romano TBCiao a tutti, come se fossimo un rotocalco serio chiudiamo l'anno in bellezza: doppio inserto! Siamo infatti oggi con due preziosi collaboratori della prima squadra, quelli che fanno il lavoraccio oscuro pre e post  "allenamento und partita". Mi riferisco al preparatore fisico e al fisioterapista.

Bentrovati sorridenti anche se tesi (li ho convocati prima della partita con Bisceglie). So che avete letto le interviste fatte a chi vi ha preceduto. Vero? Quindi sapete che la prima domanda è: generalità e stato civile, please.

G: "Ciao mi chiamo Gianni Colagiovanni, sono nato a Campobasso e ho 34 anni. Sposato con Francesca, un figlio di 3 anni, Samuele."

M: "Ciao sono Michele Romano, 44 anni di San  Severo, sposato e con 2 figli."

Studi ed esperienze lavorative?  

G: "Laureato in Scienze Motorie con Master in preparazione fisica. Sono P. F. T. del Molise (preparatore fisico territoriale), preparatore della  rappresentativa regionale e dei centri tecnici; docente corsi allenatori e progetti P. A. O. (azz di questo non ho chiesto il significato e poi... non si diceva preparatore atletico?)"

M: "Beh io, dalla lunga risposta di Gianni ad oggi... (ridiamo) continuo ad essere fisioterapista! (Viva la sintesi. Deve essere una caratteristica lavorativa: poche parole, molto lavoro di braccia)".

Come ti sei avvicinato al basket?

G: "Ho iniziato a giocare a 6 anni e a 7 ho capito che non era arte mia. Scherzo, ho interrotto a 19 ma sempre con un occhio alla palla a spicchi. Infatti - già da neo-laureato - ho deciso si rimanere nell' ambito cestistico con questa nuova veste  professionale."

M: "Io mi trovo qui per caso (ridiamo!). Mi hanno contattato ed eccomi nella Cestistica. Pur non avendo assolutamente trascorsi agonistici, essendo di San Severo sono intriso di pallacanestro... per condizionamento sociale! (Mitico! Niente basket giocato... un alieno!)."

Che cosa intendi fare da grande?

G: "Continuare a fare quello che sto facendo perché mi sento realizzato (magari anche fuori da "fantomatico" Molise)."

M: "Faccio questo lavoro da molto prima di tornare a San Severo. Da soli 22 anni. Nel 2014 mi hanno chiamato quelli del San Severo calcio ed ora è il turno, spero lungo, della Cestistica. Quindi direi che posso continuare su questa  piacevole strada (e buona pensione a tutti!)."

La piazza... che ne dite? Siamo o non siamo un gran pubblico?

G: "Ricordo che venni in città per giocare un amichevole ad Agosto quando allenavo la Mens Sana Campobasso e rimasi colpito: c'era il pienone nonostante il caldo e la partita non di cartello. Nella Pallacanesto la piazza sanseverese è assolutamente conosciuta ma la realtà supera quanto si sente ed è bellissimo lavorare qui. C'è un aria davvero stimolante."

M: "La conoscevo indirettamente per le parole scambiate con i tanti amici appassionati ma lavorandoci dall' interno mi son reso conto dell'importanza di questa realtà. Sicuramente meritiamo la buona nomea che abbiamo e i complimenti che riceviamo dalle altre società."

A proposito di società... Stipendi regolari?

G: "Sì sì. Sono assolutamente molto felice di aver conosciuto cosi tante brave persone e di lavorare in un'organizzazione ben strutturata. Siamo una famiglia che lavora con professionalità. Ineccepibile!"

M: "Io pure "sto a posto" e poi qui sono davvero a casa. Bello non vivere in affitto!"

Piatto e bevanda preferita?

G: "Sono appassionato di carne e di vini. Ho la fortuna di avere la moglie sommelier (due cuori ed un decanter!)."

M: "Orecchiette... ma con le cime di rapa!"

Saluto e pronostico?

G: "Cerchiamo di lavorare sempre al meglio e di dare tutto quello che abbiamo. Come pronostico mi sento di dire che stiamo lavorando di  qualità e quindi, nel lungo periodo, tutto questo impegno spero ci porterà dove sogniamo!"

M: "Sicuramente faremo bene!"

Prosit!

Pippo Mimmo

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.