Playoffs-teamTermina sui legni del PalaCastellana il cammino della Allianz Cestistica Città di San Severo nei Playoff 2016/17. La squadra di Piero Coen non riesce ad aver ragione della BPC Virtus Cassino, che accede così alle semifinali con la Cuore Basket Napoli. Che sarebbe stata una serie difficile, dura e dal pronostico incerto si sapeva. Lo ha dimostrato la Cestistica in gara 1 imponendosi nettamente sulla compagine frusinate, lo ha dimostrato la Virtus Cassino in gara 2, ottenendo la vittoria casalinga e mostrando di essere squadra di ottima caratura. Lo si è visto in gara 3 dove l'equilibrio e l'incertezza hanno fatto pendere la bilancia dalla parte dei rossoblu ospiti solo alla fine. A loro i complimenti per aver saputo tenere i nervi saldi ed annullare l'ultimo ritorno dei Neri, che pure avevano tenuto in mano la partita nei minuti precedenti.

La cronaca: starting five di Piero Coen è Dimarco, Ciribeni, Torresi, Ikangi e Quarisa; coach Luca Vettese gli oppone Panzini, Del Testa, Valesin, Bagnoli e Sergio. La prima frazione di gioco è stata caratterizzata da basse percentuali al tiro: l'importanza della posta in gioco si sente! Cassino rompe gli indugi e con una tripla di Del Testa firma lo 0-5 iniziale. Dimarco e Ikangi riportano equilibrio al match (4-5 al 2'). I rossoblu ospiti però non calano di intensità e sulla bomba di Sergio che segna il massimo vantaggio dei suoi (7-15 al 6') Piero Coen è costretto a chiamare timeout. Al ritorno in campo Cassino tiene ma pian piano Allianz riesce a dimezzare lo svantaggio: 14-18 alla prima sirena.

Il secondo quarto segue la falsariga del primo: per due minuti e mezzo non si segna, poi la Allianz accelera, firmando un parziale di 7-2 (protagonisti Ciribeni e Losi, 21-19 al 15'). Tocca a coach Vettese cercare di riportare ordine tra i suoi con un timeout e i risultati si vedono. Cassino prende le misure ai Neri e si riporta sul +2 al 16' con una tripla di Panzini, poi Ikangi e Losi (tripla da distanza siderale) siglano il controsorpasso (28-24 al 18'). Nell'azione successiva viene fischiato un fallo tecnico di squadra (proteste per un fallo di Ikangi su Sergio), ma Cassino non capitalizza e resta sotto di un punto (28-27). L'equilibrio persiste e si va al riposo lungo sul 31-30, con Panzini che proprio sulla sirena centra l'anello da 3 punti in risposta alla tripla precedente di Ikangi.

Il momento migliore per la Allianz viene nel terzo quarto: nel primo minuto della frazione Dimarco (5 punti), Cecchetti e Torresi piazzano un parziale mortifero di 9-0 e refertano il massimo vantaggio dei Neri: 40-30 al 21'. La partita sembra ora essere nelle mani degli uomini di Coen, ma Cassino non si scompone. Valesin e Del Testa rimettono in carreggiata i compagni e a metà frazione è nuova parità, 45-45. E si arriva così fino al 30' con il risultato ancora bilico: 54-55.

Il traguardo si avvicina e il peso della posta in palio grava sempre di più sulle due compagini in campo; l'intensità del gioco sale e i contatti fisici aumentano, soprattutto da parte dei rossoblu. In apertura della quarta frazione la Allianz tenta di nuovo la fuga (61-55 al 32'), ma viene nuovamente fermata e ripresa da Cassino, che con Panzini e Bagnoli si riavvicina (61-59 al 33'). Nell'azione successiva Andrea Quarisa prende un duro colpo da Birindelli, riporta un taglio sulla fronte e deve uscire, mentre al lungo rossoblu viene fischiato un fallo antisportivo, che paradossalmente segnerà la svolta della partita a favore degli ospiti. Nonostante infatti i Neri ritrovino un discreto vantaggio (66-59 al 34') la Allianz pian piano si spegne e cede il passo a Cassino che al 36' pareggia con Bagnoli (68-68) e poi riesce a portare a casa la partita concedendo ai Neri solo altri 4 punti e chiudendo sul 72-79.

Alla fine ha vinto sicuramente la formazione più cinica e di mestiere. La voglia di vincere dei gialloneri e il caloroso sostegno delle tribune purtroppo non sono bastati. Palma della vittoria va sportivamente consegnata a Cassino che ha fatto la sua partita ma onore delle armi a San Severo per aver lottato comunque fino alla fine.

Il tabellino

Allianz Pazienza San Severo - BPC Virtus Cassino  72-79

Parziali: 14-18, 17-12, 23-25, 18-24

Allianz Pazienza San Severo: Iris Ikangi 14 (3/8, 2/5), Leonardo Ciribeni 10 (1/1, 1/3), Matias nicholas Dimarco 10 (2/4, 1/5), Mauro Torresi 8 (1/2, 1/4), Alessandro Cecchetti 8 (4/8, 0/0), Ivan Morgillo 8 (1/2, 2/3), Andrea Quarisa 7 (3/4, 0/0), Jordan Losi 7 (2/3, 1/7), Matteo Fabi 0 (0/0, 0/0), Vittorio Mecci 0 (0/0, 0/0) - Coach: Piero Coen

Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 31 10 + 21 (Ivan Morgillo 9) - Assist: 18 (Matias nicholas Dimarco 9)

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 22 (8/13, 0/0), Gianluca Valesin 17 (1/2, 2/3), Lorenzo Panzini 12 (1/2, 3/6), Maurizio Del testa 11 (1/2, 3/5), Duilio ernesto Birindelli 11 (2/4, 2/3), Biagio Sergio 6 (1/1, 1/2), Nicolò Petrucci 0 (0/0, 0/2), Renato Quartuccio 0 (0/0, 0/1), Valerio Marsili 0 (0/0, 0/0), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0) - Coach: Luca Vettese

Tiri liberi: 18 / 26 - Rimbalzi: 25 3 + 22 (Simone Bagnoli 6) - Assist: 17 (Lorenzo Panzini 8)

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.