2017-Morgillo-vs-Cassino.jpgFinalmente prendono il via i Playoff per la promozione in A2, è il momento di fare sul serio: massimizzare gli sforzi e ridurre gli errori. Per la Allianz Cestistica Città di San Severo il primo ostacolo è la BPC Virtus Cassino. Gara 1 dei quarti di finale va in scena tra le mura amiche, in virtù del miglior piazzamento di regular season ma sarà il parquet a svelare le carte in tavola e a mostrare i veri valori in campo.

Si parte con Dimarco, Torresi, Ciribeni, Ikangi e Cecchetti per San Severo, mentre Cassino manda sul parquet Panzini, Del Testa, Birindelli, Petrucci e Sergio. Avvio di gara a dir poco impetuoso per entrambe le formazioni, che imprimono da subito un ritmo molto alto alla gara, ma concretizzano poco. Al 3' Ikangi commette due falli in pochi secondi, di cui il primo antisportivo, ma i rossoblu non ne approfittano. Sergio prova ad allargare il divario sul 2-7, ma la Allianz non si scompone e prima una tripla di Dimarco, poi una rubata con fuga verso il canestro di Ciribeni rimettono il punteggio in parità. Si viaggia punto a punto, finchè Cassino non ritenta la fuga con una tripla di Panzini portando i suoi sul +5 (15-20), ma sarà l'ultimo vantaggio dei laziali: Losi cambia Dimarco al timone della Allianz e in un amen è di nuovo parità, rotta solo da Ikangi sulla sirena della prima frazione che realizza su un passaggio delizioso di Dimarco e porta il punteggio sul 24-22.

L'equilibrio si rompe nel secondo quarto, entra sul parquet la Cestistica che vogliamo: tosta in difesa, cinica e precisa in attacco, e quando si gioca così non ce n'è per nessuno: Ciribeni e Torresi confezionano triple a ripetizione, Morgillo e Quarisa chiudono i cancelli in difesa, Cecchetti lotta come un leone sotto le plance, Fabi svolge egregiamente i suoi compiti e i soli Sergio e Bagnoli per Cassino non bastano per tenere botta. L'Allianz impone il proprio gioco, prende coraggio e sicurezza dei propri mezzi ogni minuto che passa, mentre Cassino man mano perde punti e lucidità. Al riposo lungo i Neri conducono 51-34 dopo aver toccato anche il +20 (49-29). Da sottolineare la grande sportività e correttezza di Andrea Quarisa da vero campione qual'è, che, vistosi assegnato ingiustamente una rimessa dall'arbitro, ammette di aver toccato per ultimo la palla e riconsegna la rimessa alla Virtus Cassino.

Nel terzo quarto la musica non cambia e i direttori d'orchestra Losi e Dimarco, oggi in modalità "distributore automatico di assist", continuano "la sinfonia perfetta" con Ciribeni, Torresi e lo stesso Dimarco che firmano subito un parziale di 10-2 in poco più di 3'. I laziali non riescono a scuotersi e sono sempre più nervosi in campo e consapevoli che la partita gli stia scivolando sempre più dalle mani. Il tabellone a fine quarto sentenzia 71-54.

Ultimo quarto sulla falsariga del precedente. Per la cronaca, Torresi sgancia due bombe in fila e la Allianz tocca il +31 (78-47), Cassino perde due palloni consecutivi e Ikangi firma 8 punti in fila con due triple e un canestro dalla media. Negli ultimi 4' c'è gloria anche per il giovane Mecci, mentre il resto è garbage-time, con la Allianz che allenta la presa e la BPC Virtus Cassino non può far altro che tentare di rendere meno amaro il boccone da digerire: la partita finisce 89-69, tra gli applausi di tutto il pubblico.

Prova sontuosa della Allianz, che in questa partita è riuscita a mostrare tutto il suo potenziale. bravi tutti i ragazzi, nessuno escluso, visto che ognuno ha svolto con grande intensità il compito assegnato dal magistrale direttore d'orchestra coch Coen; bravi il pubblico e la tifoseria. Attenzione, però: guai a sottovalutare la BPC Virtus Cassino. Giovedì 4 Maggio al PalaVirtus di Cassino occorrerà scendere sul parquet con la stessa grinta, la stessa determinazione e la stessa concentrazione messa in campo ieri, perchè i rossoblu frusinati vorranno dimostrare davanti al pubblico amico di non essere la squadra vista a San Severo. Sarà una bella gara e... noi ci crediamo! FORZA NERI.

Il tabellino

Allianz Pazienza San Severo - BPC Virtus Cassino  89-69

Parziali: 24-22, 27-12, 21-11, 17-24

Allianz Pazienza San Severo: Leonardo Ciribeni 20 (4/5, 4/7), Mauro Torresi 14 (0/0, 4/6), Matias nicholas Dimarco 11 (1/1, 3/5), Jordan Losi 11 (0/0, 3/8), Iris Ikangi 10 (2/5, 2/4), Alessandro Cecchetti 9 (3/3, 1/2), Ivan Morgillo 9 (2/3, 1/4), Andrea Quarisa 5 (1/2, 0/0), Matteo Fabi 0 (0/0, 0/3), Vittorio Mecci 0 (0/2, 0/1) - Coach: Piero Coen

Tiri liberi: 9 / 14 - Rimbalzi: 31 6 + 25 (Andrea Quarisa 12) - Assist: 23 (Matias nicholas Dimarco 12)

BPC Virtus Cassino: Biagio Sergio 12 (4/5, 1/3), Simone Bagnoli 11 (3/8, 0/1), Duilio ernesto Birindelli 8 (3/5, 0/0), Lorenzo Panzini 8 (0/0, 2/5), Maurizio Del testa 7 (2/4, 1/4), Renato Quartuccio 6 (1/1, 1/4), Nicolò Petrucci 5 (0/4, 1/6), Gianluca Valesin 4 (2/4, 0/0), Valerio Marsili 4 (2/2, 0/0), Filippo Serra 4 (0/0, 1/2) - Coach: Luca Vettese

Tiri liberi: 14 / 17 - Rimbalzi: 32 7 + 25 (Duilio ernesto Birindelli 8) - Assist: 12 (Renato Quartuccio 6)

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.