Allianz San Severo, prima trasferta indigesta

2016 Cestistica OrtonaLa Allianz Pazienza Assicurazioni Cestistica San Severo stecca la prima trasferta stagionale sul parquet abruzzese, con il pubblico locale corretto e società molto ospitale. Ci sentiamo a casa e per certi versi lo siamo: il nostro ampio e comodo settore è pieno di tifosi gialloneri.

Ortona inizia con Di Carmine, Gialloreto, Martelli, Musso, Castelluccia. Lo starting five dei nostri vede sul parquet Dimarco, Ciribeni, Torresi, Cecchetti e Morgillo.

Pronti, via e inizio fulminante per Ortona che va subito sul 7-0. Torresi sblocca dalla media distanza ma ancora Ortona resiste sul 9 a 2. Coen chiama time out e cambia regia con Fabi. Cecchetti piazza 6 punti consecutivi per il 13-8 e Torresi ci riporta in carreggiata sul 13-12. Entrano Cena e Ikangi per Morgillo e Ciribeni. Cecchetti e Torresi insistono e piazzano il contro-break del 13-20. Ikangi blocca il contropiede di Gialloreto a 1:30 ma Ortona torna sotto e chiude la prima frazione sul 18-20 con una tripla di Castelluccia.

Secondo tempo marcato We’Re: Gialloreto 2 su 2 da tre e 5 punti consecutivi di Di Carmine nei primi cinque minuti riportano avanti gli abruzzesi 31-22. Per noi reattivi Ciribeni che difende bene e Torresi che ruba palla per il contropiede dello stesso Ciribeni, ma il passivo resta ancora alto, -10 sul 36-26. Si suda sotto canestro. Fabi 2 su 2 dalla lunetta per il 38-28. A 1:29 il massimo vantaggio dei locali: 40-28. Coen prova a scuotere i Neri ma il time out della Cestistica non sortisce effetto: Fabi perde palla e concede altri due punti facili. Ancora Martelli piazza una tripla e Martone segna con fallo. Tutto in meno di un minuto, si va al riposo sul 48-28.

Si ricomincia con Dimarco, Torresi, Ikangi, Cena e Cecchetti e posesso a Ortona. Martelli e Ikangi i primi realizzatori, poi Dimarco subisce un fallo antisportivo e realizza 2/2 ma Gialloreto piazza un'altra tripla per il 56-37. Ikangi penetra, si procura il fallo (il quarto di Martelli) e segna ma non riusciamo a rientrare in partita: a metà frazione siamo ancora 60-41. Quello che preoccupa è la scarsa reattività. Si perde palla su rimessa per 5 secondi e si è distratti in difesa. Coen se ne accorge e chiama time out ma il tempo residuo scorre pressoché ininfluente, anzi sembra sia sempre peggio: il quarto si chiude sul 70-45, massimo svantaggio ed è notte fonda.

Nell’ultimo periodo di gioco Ikangi apre le marcature e Torresi replica per il mini parziale del 70-49. Fabi paga il nervosismo con due falli consecutivi e Ikangi con 0/2 dalla lunetta. Solo Torresi resta lucido (chiuderà con 32 punti) ma non basta. Gialloreto e Castelluccia (rispettivamente 21 e 22) continuano da tre e Ortona arriva a 77 contro i nostri 51. Rosicchiamo qualcosa e sul time out a 5 minuti il tabellone segna 77-56. Rientro positivo con 2 di Ciribeni, rimbalzo di Cena e Cecchetti che ne segna uno dalla lunetta ma il divario resta a -18. Ultimi due minuti che scorrono veloci con Cecchetti (14 per lui) e Fabi a ridurre lo svantaggio, al suono dell’ultima sirena il finale è 80-67.

Prestazione subito da cancellare, ma siamo certi che questa non è la vera Cestistica Città di San Severo. Il numeroso pubblico sanseverese presente ad Ortona ha concesso ai giocatori gialloneri e al coach Coen il solito abbraccio finale, segno di una fiducia e di un sostegno infinito. Siamo solo alla seconda di campionato e la strada da percorrere è lunga, con ancora tanto lavoro da fare per essere al top. C’è tutto il tempo per rimettersi in carreggiata, a partire da domenica prossima in casa contro l’Amatori Pescara.

Il tabellino

We're Basket Ortona – Allianz Cestistica San Severo 80-67

Parziali: 18-20; 30-8; 22-17; 10-22

We'Re Basket Ortona: Martone 10, Crognale, G. Di Carmine 15, Martelli 7, Gialloreto 23, A. Di Carmine, Castelluccia 22, Agostinone, Mlinar ne, Musso 3 - Coach Sandro Di Salvatore.

Allianz Cestistica San Severo: Morgillo, Cecchetti 16, Ikangi 8, Dimarco 3, Torresi 32, Mecci ne, Fabi 4, Ciribeni 4, Sindoni ne, Cena - Coach Piero Coen.

Arbitri: Daniele Valleriani di Ferentino (FR) e Lorenzo Lupelli di Aprilia (LT).

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.